Successione senza testamento con 3 zii in vita





Buongiorno, ho una serie di quesiti in merito ad una successione.
Il de cuius non ha fatto testamento, non ha figli, coniuge, genitori etc etc . I parenti di grado più vicino sono tre zii in vita, uno da parte materna e 3 da parte paterna di cui uno premorto.

RISPOSTA

Pertanto il de cuius non ha fratelli.
Consideriamo soltanto gli zii ancora vivi.
Non si applica la rappresentazione ereditaria in favore degli zii premorti rispetto al de cuius.



Gli zii hanno a loro volta dei figli compreso un figlio anche dello zio che non è più in vita. Da cosa ho letto anche sul vostro sito gli eredi sono i tre zii in parti uguali corretto?

RISPOSTA

Confermo.
La rappresentazione in linea collaterale si applica soltanto in favore dei discendenti dei fratelli. Non si applica in tutti gli altri casi.
Art. 468 del codice civile - Soggetti.
La rappresentazione ha luogo, nella linea retta, a favore dei discendenti dei figli anche adottivi, e, nella linea collaterale, a favore dei discendenti dei fratelli e delle sorelle del defunto.



Il cugino di cui lo zio è premorto non ha diritti in merito corretto?

RISPOSTA

Confermo



Siccome gli zii sono molto anziani cosa succede se uno di loro dovesse venire a mancare ora?

RISPOSTA

Se dovesse mancare prima di accettare l'eredità, il diritto di accettare l'eredità si trasmetterebbe ai suoi eredi testamentari oppure ai suoi eredi per legge (coniuge e figli), ai sensi dell'articolo 479 del codice civile.
Art. 479 - Trasmissione del diritto di accettazione.
Se il chiamato all'eredità muore senza averla accettata, il diritto di accettarla si trasmette agli eredi. Se questi non sono d'accordo per accettare o rinunziare, colui che accetta l'eredità acquista tutti i diritti e soggiace a tutti i pesi ereditari, mentre vi rimane estraneo chi ha rinunziato.
La rinunzia all'eredità propria del trasmittente include rinunzia all'eredità che al medesimo è devoluta.

Se dovesse mancare dopo avere accettato l'eredità, l'intero patrimonio si trasmetterebbe ai suoi eredi testamentari oppure ai suoi eredi per legge (coniuge e figli).



Sì dividerebbe tutto tra i due in vita?

RISPOSTA

No.
Il singolo zio avrà fatto testamento, nominando i suoi eredi …
Avrà moglie e figli, quindi saranno loro ad ereditare anche questi beni.
Escludo pertanto quello che hai scritto.



Qualcuno ci ha consigliato di far fare la rinuncia ai 3 zii, ma così facendo non entra anche in eredità il figlio dello zio già premorto?
Grazie

RISPOSTA

La tua riflessione è corretta.
Se rinunciano tutti e tre gli zii, saranno chiamati all'eredità i parenti più prossimi, quindi rientrerebbe anche il figlio dello zio già premorto, in quanto parente di grado più vicino, una volta eliminatisi con la rinuncia i tre zii.
Immagino che questo consiglio provenga dal figlio dello zio già premorto …
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: