Successione ereditaria senza testamento





Volevo chiedere se morto il nonno (vedovo) senza testamento l'eredità sia divisa tra un figlio e 3 nipoti (figli di un altro figlio deceduto) nel caso in cui 2 di questi nipoti abbiano a loro volta dei figli e uno di questi nipoti con figli rinunci all'eredità, la sua parte a chi va?

 

RISPOSTA

 

Si applicano le norme in materia di rappresentazione ereditaria, ossia gli artt. 467 e seguenti del codice civile.

Art. 467 del codice civile – Nozione di rappresentazione.
La rappresentazione fa subentrare i discendenti nel luogo e nel grado del loro ascendente, in tutti i casi in cui questi non può o non vuole accettare l'eredità o il legato.
Si ha rappresentazione nella successione testamentaria quando il testatore non ha provveduto per il caso in cui l'istituto non possa o non voglia accettare l'eredità o il legato, e sempre che non si tratti di legato di usufrutto o di altro diritto di natura personale.


Art. 468 del codice civile - Soggetti.
La rappresentazione ha luogo, nella linea retta, a favore dei discendenti dei figli anche adottivi, e, nella linea collaterale, a favore dei discendenti dei fratelli e delle sorelle del defunto.
I discendenti possono succedere per rappresentazione anche se hanno rinunziato all'eredità della persona in luogo della quale subentrano, o sono incapaci o indegni di succedere rispetto a questa


Art. 469 del codice civile - Estensione del diritto di rappresentazione. Divisione.
La rappresentazione ha luogo in infinito, siano uguali o disuguali il grado dei discendenti e il loro numero in ciascuna stirpe.
La rappresentazione ha luogo anche nel caso di unicità di stirpe.
Quando vi è rappresentazione, la divisione si fa per stirpi.
Se uno stipite ha prodotto più rami, la suddivisione avviene per stirpi anche in ciascun ramo, e per capi tra i membri del medesimo ramo.


Il figlio erediterà il 50% dell'asse ereditario.
I tre nipoti, figli del figlio premorto, divideranno tra loro la quota del 50% che sarebbe spettata al padre premorto rispetto al nonno.
Uno dei tre nipoti intende rinunciare alla sua quota pari al 50% diviso tre, ossia al 16,666% dell'asse ereditario complessivo ?
Sempre secondo le regole sulla rappresentazione, i figli di questo nipote rinunciatario, divideranno tra loro la sua quota, ossia erediteranno una quota del 8,333% dell'asse ereditario a testa.
Tutto chiaro ?



Va ai suoi figli (quindi i pronipoti del defunto), va divisa tra i 2 nipoti restanti o va divisa tra i figlio del defunto e i 2 nipoti restanti?

 

RISPOSTA

 

Va ai suoi discendenti, giacché la rappresentazione ha luogo in infinito, ai sensi dell'articolo 469 I comma del codice civile.



Nello stesso scenario, se rinunciano tutti e 3 i nipoti subentrano i pronipoti del defunto (quindi i figli di chi ha rinunciato) o tutto va alla figlia del defunto? Grazie Cordialmente

 

RISPOSTA

 

Subentrano i pronipoti, nel senso che ciascun discendente subentrerà nella quota che sarebbe spettata al suo ascendente rinunciatario.
Attenzione, i minorenni devono accettare la quota ereditaria con beneficio di inventario, ai sensi dell'articolo 471 del codice civile.

Art. 471 del codice civile - Eredità devolute a minori o interdetti.
Non si possono accettare le eredità devolute ai minori e agli interdetti, se non col beneficio d'inventario, osservate le disposizioni degli articoli 321 e 374.


A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: