Richiesta pagamento quote condominiali eccezione di avvenuto pagamento





Da molti anni pagavo mensilmente le spese condominiali mensili direttamente con bonifico banking del Monte Paschi Siena sul conto condominiale UBI Banca. In tutti questi anni nessun problema, tutto registrato regolarmente.

Nel mese di gennaio l'Amministratore comunicava di aver cambiato il conto condominiale per economia spese di gestione con la XXXXX BANCA fornendo il nuovo iban della banca stessa indicante anche il c/c dove effettuare il versamento.

In questi giorni l'amministratore mi ha inviato un estratto conto scrivendo che erano da pagare i mesi di febbraio, marzo, aprile c.a. che alla nuova banca non risultavano pagati.

Naturalmente ho inviati i bonifici dei pagamenti effettuati relativi ai mesi menzionati: un bonifico inerente i mesi di febbraio e marzo pagati insieme, oltre a quello d'aprile. Ho controllato anche se l'iban indicato lo avevo compilato correttamente e così è stato. (allegato i due bonifici).

LA DOMANDA E': se la nuova banca insiste nel non aver ricevuto niente cosa devo fare io?

RISPOSTA

Non devi fare assolutamente nulla, perché il creditore non è la banca, ma il condominio rappresentato legalmente dal suo amministratore.
La domanda corretta semmai è la seguente: se l'amministratore di condominio dovesse costituirti in mora, con pec oppure raccomandata a/r, ai sensi dell'articolo 1219 del codice civile, come dovresti replicare?
L'articolo 2697 del codice civile, in materia di onere della prova, prevede quanto segue: “Chi vuol far valere un diritto in giudizio deve provare i fatti che ne costituiscono il fondamento. Chi eccepisce l'inefficacia di tali fatti ovvero eccepisce che il diritto si è modificato o estinto deve provare i fatti su cui l'eccezione si fonda”.

Siccome eccepirai l'inefficacia delle pretese dell'amministrazione condominiale, avendo già provveduto al bonifico, risponderai all'amministratore dichiarando che il diritto di credito è estinto, in ragione dell'allegata documentazione afferente i bonifici delle quote condominiali.
Non dovrai fare altro ...
Giuridicamente si chiama “eccezione di avvenuto pagamento” ed estingue il rapporto giuridico, indipendentemente dalla manifestazione di volontà della parte creditrice.
Per il debitore è sufficiente allegare la documentazione relativa ai bonifici, eccependo l'avvenuto tempestivo pagamento … tutto il resto sono soltanto problemi tra l'amministratore di condominio e la banca scelta per incardinare il conto corrente condominiale che non ti devono riguardare …

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: