Dichiarazione del debitore di impegnarsi a restituire il prestito a piccole rate





Buon giorno, tempo fa (MAGGIO 2012) ho prestato 2.000 EUR a una persona di mia conoscenza, dicendo che me li avrebbe restituiti dopo poco in piccole rate (per questo le ho fatto firmare anche un foglio in cui dichiara che dopo un mese mi avrebbe restituito i soldi con rate di 250 EUR al mese). Ma dopo ciò ogni volta ha una scusa per non restituirmi i soldi, una volta ha avuti un incidente, una volta ha perso il lavoro, una volta l'hanno sfrattata, etc. In virtù del foglio che mi ha firmato posso farle causa (e poi tra spese e altro mi conviene)?



RISPOSTA



Puoi presentare ricorso al giudice di pace, per chiedere l'emissione di un decreto ingiuntivo (ingiunzione di pagamento), ai sensi dell'articolo 633 del codice di procedura civile.
Hai infatti una prova scritta del tuo diritto di credito e questo ti consente di avvalerti del celere procedimento dell'ingiunzione di pagamento.
Riporto in seguito la norma suddetta.

Art. 633. Condizioni di ammissibilita'

Su domanda di chi e' creditore di una somma liquida di danaro o di una determinata quantita' di cose fungibili, o di chi ha diritto alla consegna di una cosa mobile determinata, il giudice competente pronuncia ingiunzione di pagamento o di consegna se del diritto fatto valere si da' prova scritta;

La prova scritta in tuo possesso, è valida ed efficace, ai sensi dell'articolo 1988 del codice civile. Tale norma ti consente inoltre di essere dispensata dall'onere di provare il rapporto fondamentale con il debitore, ossia le ragioni giuridiche della precedente movimentazione di denaro.

Articolo 1988. Promessa di pagamento e ricognizione di debito.

La promessa di pagamento o la ricognizione di un debito dispensa colui a favore del quale è fatta dall'onere di provare il rapporto fondamentale. L'esistenza di questo si presume fino a prova contraria.

Ti conviene agire in giudizio, con ricorso al giudice di pace, in quanto il debitore sarà altresì condannato a rimborsarti tutte le spese processuali (parcella dell'avvocato etc etc) che dovrai anticipare, per soddisfare il tuo credito coattivamente.
Prima di procedere con l'ingiunzione di pagamento tuttavia, devi costituire in mora il debitore, ossia scrivere una lettera, ai sensi dell'articolo 1219 del codice civile, con cui avvisare il debitore che, in mancanza di pagamento delle rate entro sette giorni dal ricevimento della diffida, farai ricorso alle vie legali.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.