Vuoi chiedere una consulenza gratuita i nostri Avvocati?

RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA GRATUITA

Militare esercito consulente finanziario incompatibilità iscrizione albo OAM (organismo agenti e mediatori)





Buongiorno sono un militare dell'esercito.
Una società finanziaria mi farebbe una tipologia di contratto dove come mansione mi scrive che mi utilizzerebbe solo occasionalmente per delle consulenze finanziarie ai clienti su specifica richiesta della società e offrendomi solo il rimborso spese carburante quindi senza partita iva.

RISPOSTA

Si tratta di un incarico gratuito extra-istituzionale con previsione di un rimborso spese a piè di lista. Si tratta pertanto di un'attività autorizzabile da parte della Direzione Generale per il Personale Militare, previo nulla osta del tuo Comando di appartenenza, ai sensi dell’articolo 896 del decreto legislativo n. 66 del 2010 “Codice dell’ordinamento militare”:
1. I militari non possono svolgere incarichi retribuiti che non sono stati conferiti o previamente autorizzati dall’amministrazione di appartenenza.
2. Gli incarichi autorizzati possono essere svolti solamente al di fuori degli orari di servizio e non devono essere incompatibili con l’adempimento dei doveri connessi con lo stato di militare.
3. Disposizioni interne indicano quali sono gli incarichi retribuiti che possono essere autorizzati o conferiti e con quali modalità, secondo criteri oggettivi e predeterminati che tengono conto delle specifiche professionalità, tali da escludere casi di incompatibilità, sia di diritto sia di fatto, nell’interesse del buon andamento della pubblica amministrazione […]
”.
Fermo restando il principio generale delle incompatibilità di cui all'articolo 894 del codice dell'ordinamento militare: “la professione di militare è incompatibile con l’esercizio di ogni altra professione, [nonché con] l‘esercizio di un mestiere, di un’industria o di un commercio, la carica di amministratore, consigliere, sindaco o altra consimile, retribuita o non, in società costituite a fine di lucro”.
Sulla base di quali criteri, la richiesta di autorizzazione a svolgere l'attività di consulente finanziario sarà accolta oppure rigettata?
1.le consulenze saranno fornite fuori dall'orario di servizio
2.non sussiste alcuna incompatibilità di fatto ovvero di diritto con con status di militare dell'Esercito Italiano
3.l'attività extra-lavorativa non configurerà un “vulnus” al buon andamento della pubblica amministrazione
4.assenza di conflitti d'interessi anche soltanto potenziali.



Questa tipologia di attività extra professionale la potrei fare?

RISPOSTA

Sì, certo, previa autorizzazione espressa.



In più per il tipo di contratto la banca mi richiede che abbia fatto il corso di abilitazione professionale per consulenti finanziari e che sia iscritto all'albo oam (organismo agenti e mediatori) Questa tipologia di attività extra professionale la potrei fare?
Grazie

RISPOSTA

Temo che l'Esercito non potrebbe autorizzare l'iscrizione all'albo OAM, per un motivo molto semplice.
Essere iscritti all'albo OAM equivale all’effettivo svolgimento dell’attività di agente/mediatore ai fini della permanenza negli Elenchi.
Se è lecito fornire una consulenza occasionalmente e gratuitamente, non sarebbe compatibile per un militare essere iscritto all'albo OAM, perché se sei iscritto all'albo OAM significa che eserciti professionalmente un'attività non compatibile con lo status di militare dell'Esercito Italiano.
Ad ogni modo, nulla ti impedisce di chiedere l'autorizzazione anche per l'iscrizione all'albo OAM; nella peggiore delle ipotesi la tua richiesta di iscrizione all'albo sarà rigettata.
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti:

Vuoi chiedere una consulenza gratuita i nostri Avvocati?

RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA GRATUITA

consulenzalegalegratis.it pubblica centinaia di consulenze legali e articoli di approfondimento

cerca