Congedo straordinario frazionato per assistenza disabile solo due giorni a settimana





Buonasera, sono un lavoratore del privato con contratto part time a 25 ore dal lunedì al venerdì vorrei sapere se è possibile chiedere il permesso straordinario per assistenza disabile solo 2 giorni a settimana, dal giovedì al venerdì, con rientro a lavoro il lunedì.
Vorrei poi sapere se negli altri giorni, ovvero dal sabato al mercoledì posso svolgere le mie attività, lavorative e non, e dunque non dedicarmi alla cura del disabile.

RISPOSTA

La legge 104/92 all'articolo 33 prevede agevolazioni lavorative per i familiari che assistono persone con handicap e per gli stessi lavoratori con disabilità e che consistono in tre giorni di permesso mensile o, in alcuni casi, in due ore di permesso giornaliero.
Hai intenzione di chiedere due giorni di permesso mensili, nelle giornate di giovedì e venerdì, tornando al lavoro lunedì; è possibile. È perfettamente legale, a condizione che la richiesta sia presentata al datore di lavoro con congruo anticipo.
Confermo che dal sabato al mercoledì potrai svolgere le tue attività, lavorative e di svago, e dunque non dedicarti alla cura del disabile.
Nel caso in cui dovessi chiedere due giornate di congedo straordinario biennale frazionato? Stesso discorso di cui sopra: se non rientrassi al lavoro nella giornata del lunedì (ad esempio chiedendo un giorno di permesso mensile ex lege 104/92 nella giornata di lunedì), dovresti trascorrere il sabato e la domenica dedicandoti alla cura del disabile.
Poiché rientrerai al lavoro di lunedì, il sabato e la domenica saranno “fuori campo” congedo straordinario.



Nello specifico, pur avendo la residenza presso l'abitazione del disabile, posso nei giorni in cui non utilizzo il congedo soggiornare e dormire altrove?

RISPOSTA

Sì.
Attenzione: quando prenderai il congedo straordinario nelle giornate di venerdì e lunedì, il week end sarà dedicato alla cura del disabile.



Attualmente sono coperto da cassa integrazione covid per il 50%: cosa succede se chiedo il congedo straordinario ora? Vengo retribuito solo per il 50% oppure conservo anche la cassa integrazione covid?

RISPOSTA

In concreto, lavori soltanto il 50% delle ore settimanali del tuo part time.
Considerato che intendi chiedere il congedo straordinario frazionato a giornate, per il 50% incasseresti la cassa integrazione e per l'altro 50% incasseresti l'indennità relativa al congedo straordinario.
L’interpello lavoro n. 70/2009 sottolinea che:
• se la richiesta di congedo straordinario è intervenuta prima della messa in Cigo il lavoratore percepisce l’indennità relativa al congedo stesso, se interviene durante la sospensione dell’attività e questa è a zero ore, l’interessato resta in Cigo.
• se, invece, è ad orario ridotto, il lavoratore continua a percepire l’integrazione per le ore di Cigo, unitamente all’indennità per il congedo, cosa che comporta il calcolo dell’indennità al netto, dell’integrazione salariale.



Quando questa non verrà proroga? Vorrei sapere: chiedendo un congedo straordinario frazionato di 2 giorni a settimana, posso cumulare i 3 giorni di congedo 104?

RISPOSTA

Sì, certo.
Il congedo straordinario è cumulabile con i tre giorni di permesso mensili.



Ad esempio potrei avere giovedì e venerdì di congedo straordinario + il martedì di permesso 104?

RISPOSTA

Certamente sì.
Rientrando il lunedì, non avrai obblighi di assistenza al disabile durante il week end.



Se oltre a lavorare come dipendente part time svolgo attività di libero professionista, essendo in congedo straordinario come dipendente (solo per 2 giorni), devo cessare anche l'attività da libero professionista?

RISPOSTA

Nei giorni di congedo straordinario e di permesso mensile, non devi esercitare l'attività da libero professionista, essendo giornate dedicate alla cura del disabile.
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: