Notifica messo comunale atto del prefetto per legale rappresentante società





Premesso che sono un messo notificatore comunale. Il mio quesito è il seguente: Dovevo notificare un atto per conto del prefetto a persona in qualità di rappresentante LEGALE dell'azienda presso il suo indirizzo di residenza. Ho effettuato la notifica ai sensi dell'art 140 CPC però non specificando la qualifica di "RAPPRESENTANTE LEGALE" quindi indicando solo nome e cognome.
La notifica è nulla?

 

RISPOSTA

 

La notifica è perfettamente valida, ai sensi dell'articolo 145 I comma ultimo periodo.
La qualifica di rappresentante legale, in caso di notifica presso l'abitazione di residenza dello stesso, deve essere indicata nell'atto da notificare e non nella relata di notifica.
Sempre nell'atto da notificare deve essere specificato la residenza del legale rappresentante della persona giuridica.
La circostanza della mancata indicazione della qualifica di rappresentante legale nella relata di notifica è superata dalla medesima indicazione contenuta nell'atto del prefetto.
Se il Prefetto ha ordinato la notifica al legale rappresentante della società xxxxx srl, presso la sua residenza in __________________, la notifica è valida anche se la qualifica di legale rappresentante non è stata indicata nella relata di notifica.

Art. 145 cpc - Notificazione alle persone giuridiche.
La notificazione alle persone giuridiche si esegue nella loro sede, mediante consegna di copia dell'atto al rappresentante o alla persona incaricata di ricevere le notificazioni o in mancanza, ad altra persona addetta alla sede stessa ovvero al portiere dello stabile in cui è la sede. La notificazione può anche essere eseguita, a norma degli articoli 138, 139 e 141, alla persona fisica che rappresenta l'ente qualora nell'atto da notificare ne sia indicata la qualità e risultino specificati residenza, domicilio e dimora abituale

Art. 138 cpc - Notificazione in mani proprie.
L'ufficiale giudiziario esegue la notificazione di regola mediante consegna della copia nelle mani proprie del destinatario, presso la casa di abitazione oppure, se ciò non è possibile, ovunque lo trovi nell'àmbito della circoscrizione dell'ufficio giudiziario al quale è addetto.
Se il destinatario rifiuta di ricevere la copia, l'ufficiale giudiziario ne dà atto nella relazione, e la notificazione si considera fatta in mani proprie

Art. 137 cpc - Notificazioni.
Le notificazioni, quando non è disposto altrimenti, sono eseguite dall'ufficiale giudiziario, su istanza di parte o su richiesta del pubblico ministero o del cancelliere.
L'ufficiale giudiziario esegue la notificazione mediante consegna al destinatario di copia conforme all'originale dell'atto da notificarsi

Art. 139 cpc - Notificazione nella residenza, nella dimora o nel domicilio.
Se non avviene nel modo previsto nell'articolo precedente, la notificazione deve essere fatta nel comune di residenza del destinatario, ricercandolo nella casa di abitazione o dove ha l'ufficio o esercita l'industria o il commercio.
Se il destinatario non viene trovato in uno di tali luoghi, l'ufficiale giudiziario consegna copia dell'atto a una persona di famiglia o addetta alla casa, all'ufficio o all'azienda, purché non minore di quattordici anni o non palesemente incapace.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: