Cointestazione immobile e mutuo tra conviventi





Egr.Avv. sono xxxxxxxx
vorrei sottoporle una nuova situazione per Giancarlo, per vendita dell'attuale alloggio, non suo, ma della compagna devono cercare casa e avrebbero deciso di acquistare un alloggio.

 

RISPOSTA

 

La compagna di Giancarlo deve vendere il suo attuale alloggio, intestato alla stessa.
Il ricavato servirà per pagare una parte del corrispettivo per l'acquisto del nuovo alloggio.



Il solo che può ottenere il mutuo e Giancarlo la compagna fa lavori saltuari, non è dipendente, il costo ipotetico dell'alloggio è 100, la compagna alla vendita del Suo attuale alloggio può versare 30 il resto 70 fra mutuo e contanti sarà a carico di Giancarlo.

 

RISPOSTA

 

Sono d'accordo per acquistare l'immobile soltanto quando la compagna di Giancarlo avrà venduto il suo alloggio?
Oppure sarebbero intenzionati ad acquistarlo anche prima della vendita dell'alloggio della compagna?



Domanda:
Come sarà possibile fare il ROGITO, l'alloggio è intestabile ai due soggetti per la relativa parte che hanno contribuito all'acquisto, oppure è intestabile a Giancarlo e questo rilascerà una scrittura privata per la parte versata dalla compagna. Il mutuo sarà intestato in parti 30-70 come sono i versamenti per l'acquisto

Oppure esiste una procedura che soddisfi questa situazione.
In attesa di Sua risposta, cordiali saluti

 

RISPOSTA

 

Sono fattibili tutte le soluzioni con il consenso della banca:

-soluzione 1: Giancarlo intesta a se stesso l'immobile ed il mutuo ipotecario, rilasciando scrittura privata per la parte versata dalla compagna (riconoscimento di debito, ai sensi dell'articolo 1988 del codice civile

-soluzione 2: immobile intestato ad entrambi i conviventi, ipoteca di primo grado sull'intero immobile in favore della banca mutuante, mutuo intestato al solo Giancarlo, dichiarazione della compagna che dichiara di essere debitrice nei confronti di Giancarlo, giacché quest'ultimo verserà la rata del mutuo per intero

-soluzione 3: immobile intestato ad entrambi i conviventi (30 70, 50 50 … è irrilevante), ipoteca di primo grado sull'intero immobile in favore della banca mutuante, mutuo intestato ad entrambi, dichiarazione della compagna che dichiara di essere debitrice nei confronti di Giancarlo, giacché quest'ultimo verserà la rata del mutuo per intero, nonostante il mutuo sia cointestato.

La cointestazione del mutuo “50 50” potrebbe essere anche non coincidente con le quote di proprietà dell'immobile (70 30), per i seguenti motivi:

-viene comunque iscritta ipoteca di primo grado sull'intero immobile, in favore della banca

-i cointestatari del mutuo sono obbligati in solido al pagamento della rata mensile, a prescindere dalle quote di proprietà.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: