Aspettativa dirigente medico assunto a tempo indeterminato





Ho un contratto a tempo indeterminato in un ospedale (pubblico) da 18 mesi e vorrei sapere se, in caso risultassi vincitrice di un avviso presso l’Asl di un'altra regione (quindi un tempo determinato), avrei diritto a chiedere l'aspettativa durante il periodo di prova e quindi non sarei tenuta a dare il preavviso per prendere servizio presso la nuova Asl;

RISPOSTA

Non saresti tenuta a dare il preavviso, in quanto non dovresti dimetterti!
Hai diritto all'aspettativa per l'intera durata dell'incarico a termine presso un'altra amministrazione dello stesso comparto. E' un tuo diritto soggettivo!
Si tratta di un'aspettativa dovuta che deve essere concessa al dipendente con rapporto di lavoro a tempo indeterminato per tutta la durata del contratto di lavoro a termine, se assunto presso la stessa azienda o ente del comparto o di altre pubbliche amministrazioni di diverso comparto, o in organismi dell’Unione Europea con rapporto di lavoro ad incarico e tempo determinato.
Il dipendente rientrato in servizio non può usufruire di un altro periodo di aspettativa per motivi di famiglia, anche per cause diverse, ovvero delle aspettative per assunzioni a tempo determinato o indeterminato presso la stessa o altra azienda pubblica (ivi compreso il conferimento di incarico di struttura complessa, limitatamente al personale dirigenziale), se non siano intercorsi almeno 4 mesi di servizio attivo. Prima dell’inizio dell’aspettativa il dipendente è tenuto a fruire interamente del periodo di ferie maturato a quella data.
Di seguito la fonte normativa della presente consulenza (comma 8 lettera b):

Aspettativa. (Articolo 10 CCNL integrativo 10 febbraio 2004 modificato dall'articolo 24 CCNL 3 novembre 2005)
Comma 8. L'aspettativa senza retribuzione e senza decorrenza dell'anzianità è altresì concessa al dirigente con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, a domanda, per:
a) un periodo massimo di sei mesi se assunto presso la stessa o altra azienda ovvero ente o amministrazione del comparto, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato ed incarico di direzione di struttura complessa, ai sensi degli artt. 15 e segg, del d. lgs. 30 dicembre 1992, n. 502;
b) tutta la durata del contratto di lavoro a termine se assunto con rapporto di lavoro ed incarico a tempo determinato presso la stessa o altra azienda o ente del comparto, ovvero in altre pubbliche amministrazioni di diverso comparto. L'aspettativa prevista dall'art. 23 bis del d.lgs 165 del 2001 per attuare la mobilità pubblico - privato si applica esclusivamente nei casi in cui l'incarico sia conferito da Organismi pubblici o privati della Unione Europea o da ospedali pubblici dei paesi dell'Unione stessa o da Organismi internazionali. L'incarico già conferito al dirigente dall'azienda o ente che concede l'aspettativa è sospeso per la durata dell'aspettativa e prosegue al suo rientro a completamento del periodo mancante sino alla valutazione. Durante l'assenza, in rapporto alla durata dell'aspettativa, si applica l'art. 18 comma 1 o 5 del CCNL 8 giugno 2000;

Aspettativa per incarico a tempo determinato presso altro Ente



So che i vincitori di concorso hanno diritto all'aspettativa ma non so se vale anche per i vincitori di avviso pubblico.

RISPOSTA

Sì, sostanzialmente non cambia nulla!
Hanno diritto all'aspettativa i dirigenti medici a tempo indeterminato che devono svolgere un incarico a tempo determinato presso altra ASL, per tutta la durata dell'incarico a termine.



Vorrei inoltre sapere se sono costretti a concedermi le ferie non usufruite prima del periodo di aspettativa o eventualmente dopo le dimissioni. Grazie

RISPOSTA

Confermo: devi fruire delle ferie maturate prima del periodo di aspettativa.
Il periodo di aspettativa è pari all'intera durata del rapporto a tempo determinato, non limitandosi al solo periodo di prova.
Dimissioni? Nel caso in cui il contratto a tempo determinato si trasformi in contratto a tempo indeterminato? E' questa l'unica ipotesi di dimissioni dall'attuale datore di lavoro.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: